temi

ARCHIVIO

Dopo Morsi?

Colpo di Stato militare o risveglio della rivoluzione tradita? I fatti che nelle ultime ore hanno riportato le piazze egiziane al centro dell'attenzione mondiale non sono probabilmente sintetizzabili in questa domanda. Adel Jabbar ci conduce dentro la complessità di Piazza Tahrir e dell'evolversi del dopo Morsi. Lo fa descrivendo il fallimento dei Fratelli Musulmani e interrogandosi sull'incerto futuro, non solo politico, dell'Egitto.

continua »

Belluno: una provincia scomoda

"Si immagini una casa abitata da sette inquilini. Una vecchia casa di montagna dai soffitti bassi, pensati apposta per non disperdere il calore. [...]" Comincia così, in forma di racconto, l'editoriale di Simone Gasperin. Se nelle ultime due settimane il tema in discussione era la comparazione fra modelli autonomistici europei - con sullo sfondo ipotesi secessioniste -,  da oggi su Politica Responsabile si parla di referundum per l'annessione, di terre alte e della possibile nascita di una nuova provincia autonoma al confine con il Trentino-Alto Adige. Si parte da Belluno per arrivare alle caratteristiche che accomunano i territori montani.

continua »

Riprendersi l'Autonomia

Comincia in questi giorni l'ottava edizione del Festival dell'Economia di Trento. "Sovranità in conflitto" è l'evocativo titolo scelto quest'anno. Inevitabile che si finisca a discutere anche dell'Autonomia trentina, intesa come laboratorio di identità e autogoverno. Lo vogliamo fare attraverso la comparazione di diverse esperienze autonomistiche europee - in particolare quella catalana - e affrontando il complesso tema delle spinte indipendiste e dei conflitti tra i diversi livelli di governo. Se ne parlerà anche dentro il Festival in un incontro dal titolo “L’autonomia come risorsa di (multi)sistema: Trentino e Catalogna a confronto”, che si terrà il prossimo sabato 1 giugno alle 18.00 presso la Sala Depero (Palazzo Provincia, Piazza Dante).

continua »

La forza di un bacio

Dal 12 al 19 maggio si tiene a Trento l'evento Liberi e Libere di Essere, all'interno delle celebrazioni della IX Giornata internazionale contro l'omofobia e la transfobia. Nelle scorse settimane ha fatto molto discutere il manifesto di promozione dell'iniziativa, che ritrae nelle due versione una coppia di uomini e una di donne in abiti tradizionali che si baciano. Provocazione o stimolo ad un approfondimento del tema? Ne parliamo partendo da una riflessione di Arcigay e Arcilesbica - promotori della rassegna - che interroga la politica sul suo ruolo nel percorso di crescita culturale e di consapevolezza della comunità che ha il compito di guidare.

continua »

Fare politica oggi

La politica non gode certo in questi giorni di una grande reputazione. Una crescente e generalizzata distanza dai cittadini, l'accusa di non dare risposte ai problemi dei territori, le critiche alla Casta. I partiti soffrono delle stesse gravi difficoltà. Dentro questo contesto è bene provare a raccontare anche qualche storia in controtendenza, qualche esperienza che faccia riflettere sul vero significato del "fare politica". Questa è la storia della campagna elettorale dello scorso febbraio nel collegio senatoriale della Valsugana raccontata da un giovane tesserato del Partito Democratico.

continua »

Pergine cantiere aperto

A Pergine si andrà a votare tra meno di due mesi, a metà strada tra le politiche e le prossime provinciali. Il Comune è il terzo del Trentino, con oltre 22.000 abitanti, e nelle elezioni politiche di febbraio il M5S è risultato il più votato. Come dicono in molti niente è più come prima, ma nessuno sa bene come muoversi per affrontare una situazione senza precedenti. In questo scenario sembra che gli unici a non accorgersi di quanto sta accadendo siano i partiti tradizionali, che continuano a ripetere vecchie liturgie, mentre una cosa è certa: bisogna creare modalità nuove di azione politica e di relazione con i cittadini.

continua »

Città bene comune?

Nessun territorio è perdutoForse è proprio dalla pratica urbanistica e dalla gestione del territorio che bisogna partire per superare la dicotomia pubblico/privato e per sperimentare un nuovo modello di gestione, valorizzazione e condivisione dei beni comuni. Riconoscere allo spazio urbano il carattere di bene comune significa constatare le evidenti difficoltà che emergono dalla gestione “pubblica” della città e i danni provocati nell’ interesse di pochi privati, ma significa anche responsabilizzare e coinvolgere i cittadini nella fruizione, appropriazione e gestione dello spazio urbano. 

continua »

La Chiesa fra Trento e Roma

Conversazione Chiesa e IslamIl papa che rinuncia è un gesto desacralizzante, ma non si tratta delle forze declinanti di un uomo che invecchia, da sostituire con uno energico e giovane. Il problema è la riforma della Chiesa, in una fase della storia in cui i cristiani sono chiamati a vivere da minoranza non settaria in una società caratterizzata dalla secolarizzazione e dal pluralismo religioso.
La sessualità, la libertà religiosa, la laicità sono i temi da cui la Chiesa cattolica continua ad essere interpellata nella modernità. E sui quali dovrà misurarsi il prossimo conclave. 

continua »

Trentino, l’europeismo necessario

Unione europea

L’Europa vera, non quella da qualcuno volutamente considerata arbitro fazioso, è l’Europa dei talenti, delle innovazioni, della ricerca e dei diritti civili. È l’Europa delle Regioni; dei Land fatti di popoli moderni, culturalmente vicini e senza nostalgie né retaggi, ma con la volontà di aprire una porta sul mondo. Un’Europa dove nell’Euregio Tirol il Trentino, terra di confine forte degli insegnamenti di De Gasperi, possa ricoprire un suo ruolo da protagonista attivo e prospettico. Solo ragionando su un contesto così ampio può maturare il senso di responsabilità che ci chiama a fare la nostra parte per il Paese, parte che deve comunque essere controbilanciata dalla consapevolezza che speranza esiste, se esiste serietà, sobrietà e credibilità. 

continua »

Della prostituzione

Della prostituzione - politica responsabileIl tema della regolamentazione del fenomeno della prostituzione è trattato generalmente con una sorta di ipocrisia che lo relega a questione di ordine pubblico. È, al contrario, argomento complesso, che pone interrogativi in diversi ambiti fondamentali della nostra società; interrogativi difficili, ma non per questo necessariamente destinati a non poter essere affrontati.

continua »

L'Autonomia in Parlamento

Trentino, Italia, EuropaIn tempo di "agende", quella che dovrebbe attrarre l'attenzione dei cittadini trentini riguarda il futuro dell'Autonomia. L'ormai prossimo appuntamento elettorale riveste in questo senso un'importanza fondamentale per il Trentino. I nostri deputati e senatori dovranno dare una forte e veritiera "rappresentazione" dell'autonomia, sia in sede politica sia e ancor più nei confronti delle strutture statali centrali, restie da sempre a dialogare in termini di confronto e di riconoscimento dei meriti di buona amministrazione acquisiti dalla nostra esperienza statutaria. Anche il recupero di una dimensione "politica" regionale sarà una delle chiavi necessarie del dialogo tra la nostra realtà e la dimensione statale.

continua »

Primarie

POLITICA RESPONSABILE primarie L’ondata di elezioni primarie del centrosinistra che si sono svolte in questo autunno/inverno 2012 ha costituito il vero e unico momento importante nel panorama politico italiano. Non solo e non tanto perché ha reso trasparente e aperto un processo selettivo dei candidati alle cariche rappresentative che una legge elettorale orribile ha sottratto al controllo dei cittadini, ma perché attraverso le primarie si è ripreso quel dialogo tra piazza e palazzo che è del tutto mancato in questa stagione politica, segnata da una evidente sfiducia dei cittadini nei confronti del sistema politico in generale e del sistema dei partiti nello specifico.

continua »

Dopo Monti

Ciò che serve nel dopo Monti è una maggioranza politica coesa, capace di affrontare sia la crisi economica nazionale che le tematiche globali che contribuiscono ad aggravarla. Perciò è indispensabile rivitalizzare gli strumenti della politica e, a questo fine, ricostruirne i “luoghi”.  Il modo migliore è quello di elaborare una visione capace di connettere in maniera nuova il “territorio”, lo Stato, l’Europa e il mondo. Solo così si potranno mobilitare energie adeguate alle dimensioni della sfida, suscitando l’attenzione di settori sociali, specialmente giovanili, ormai completamente disillusi.

continua »

Una Cina gradualista

Cina Politica ResponsabileDa qualsiasi parte si giri il disegno del mondo, è impossibile non guardare ai confini della Repubblica Popolare Cinese. Il gioco attuale pone al centro dello scacchiere internazionale la pedina Cina e la domanda che ne segue - a volte convinzione - è se questa sarà prossima alla supremazia mondiale.

continua »

Animazione territoriale

Depero alpinoIn questo periodo caratterizzato da profondi mutamenti e da una lunga crisi strutturale si sente forte l’esigenza di rimettere al centro dell’azione politica due risorse che sono alla base del nostro futuro: le persone ed il territorio; e con altrettanta forza si avverte il bisogno di pensare nuovi modelli di sviluppo in grado di essere realmente sostenibili e di veicolare processi di coesione ed integrazione sociale. In tal senso la sfida dei sistemi territoriali sta nella capacità di individuare idee in grado di valorizzare l’unicità di ogni territorio e di attivare, partendo dalle persone e dai lori bisogni, reti territoriali, investimenti, intelligenze e competenze.

continua »

pagina 2 di 6    123456 |